La prima paura è la cecità.

Posted on 8 luglio 2011

2


La prima paura è la cecità, la seconda la morte degli altri, la terza non l’ho ancora trovata.
La prima paura ha a che vedere con la miopia, la progressiva perdita di capacità di identificare, in maniera nitida, gli oggetti che mi circondano. Quando la distanza tra me e le cose aumenta interviene la cecità. Con il passare degli anni, la misura che separa me dalla cecità va diminuendo e, in proporzione inversa, aumenta la paura.

La prima paura è la cecità, la seconda la morte degli altri, la terza credo di averla dimenticata.
La morte degli altri ha a che vedere con la cecità. La morte di coloro che mi circondano mi isolerebbe e ci sarebbe maggiore distanza tra me e l’essere a me più prossimo. Maggiore distanza, dunque, aumento delle possibilità di cecità.

La prima paura è la cecità, la seconda la morte degli altri, la terza credo sia la solitudine.
La solitudine è la non percezione delle cose o persone che mi circondano.

Forse ho contato male. Forse alla fine la paura è una sola: la paura del buio. Vado a sollevare le persiane.

Annunci