Ho deciso che me ne sto un po’ fermo.

Posted on 9 luglio 2011

1


Ho deciso che me ne sto un po’ fermo, se per te va bene.
Forse mi guardo intorno, faccio finta che sono interessato, annuisco, rispondo alle domande poste e alla fine della serata mi congedo educato, amorevole a volte, e convinco gli altri, anche me stesso quasi, di esser stato bene lì a sentire le chiacchiere del faccioquesto, holettoquello, haisentitooggi…

Ho deciso che me ne sto un po’ fermo, anche se tu pensi che debba muovermi.
Me ne sto qui e manco mi guardo intorno che io, intorno, già ho visto e non c’ho trovato nulla. E lo so che dovrei camminare, muovermi, darmi una possibilità, ma penso che ho diritto di star così, immobile, a lasciare che il tempo passi come alla mattina presto che pensi “altri 5 minuti, per favore”.

Ho deciso che me ne sto un po’ fermo.
E mi piacerebbe se tu stessi qui con me, anche solo un momento, ferma, a guardare me che aspetto, a vedere che succede di me, a dirmi che sbaglio o che faccio bene o a lanciare teorie che mi fanno sorridere e che c’hai un po’ ragione tu a dirmi le cose come devono essere dette.

Ho deciso che me ne sto un po’ fermo ma, prometto, appena ti volti, ricomincio a camminare.

Annunci