Sorella mia.

Posted on 4 maggio 2012

24


Il tempo imbianca. Noi che credevamo di dorarci, come il giallo del grano maturo nel sole, siamo invece coltre argentea di belle speranze inceppate.
Ma è molto più chic, si sa, l’argento dell’oro.

Il tempo imbianca, lenisce, cura. Il tempo da galantuomo non presenta mai il conto ché quello è l’ingrato compito affidato allo specchio, allo sguardo che si abbassa sulle mani e, tal’è, sono comparsi i primi segni dell’esperienza: hai smesso di crescere da un pezzo.

Il tempo imbianca, sorella mia, eppure non credere alle voci che ti dicono che lo hai perso, che lo stai perdendo perché anche quando sei immobile da sempre sei da sempre in movimento. Fai quello che vuoi, scegli quello che vuoi, segui i consigli sensati e contravvieni alla ragione ma sii per mezzo secondo felice, per favore, è così semplice.

Il tempo imbianca, forma, migliora. Il tempo ti ha donata a me e mi ha donata a te.
Non c’è mistero nella vita, c’è solo la vita che è tanto roba e, puoi non crederci, ma è tanta roba bella e facile anche se ci piacciono i drammi.

Il tempo imbianca, sorella mia, e non ritorna mai quindi stai serena.

Annunci