L’amore in tempo di crisi è un’eresia.

Posted on 7 settembre 2012

84


-Quindi, dopo? Cosa è successo, dopo?-
– Niente, mi son girata e sono andata via.

D’altronde cosa ti aspettavi? Voglio dire, una come me, con un certo senso pratico, una discreta intelligenza, una vita che magari ha tutte le falle e i buchi che vuoi ma è pur sempre una vita. Cosa ti aspettavi che facessi?
Rimanere lì impalata ad aspettare un gesto nuovo che finalmente arriva, peccato che lo faccia con svariati anni di ritardo e così tanta acqua già passata sotto i ponti. Mi son voltata senza nessuna remora, senza rimpianti o esitazioni, proprio come unica scelta possibile.
Il “ti amo” diritto in faccia non esiste più da un pezzo. A noi ci servono motivazioni reali per andare avanti, mica un “ti amo”, un amore? Cosa me ne faccio io dell’amore quando lo Stato mi aumenta di altri 3 punti l’IVA e il filone di pane da 70 passa a 75 centesimi, il biglietto dell’autobus si prende qualche soldo in più e vedrai, vedrai domani che tocca fare la spesa settimanale e pagare l’affitto e poi, è tempo, a breve arriva la fattura della luce e che ti credi? Anche quella rincarata pure se è la fattura del consumo di luglio e a luglio l’IVA era ancora al 18% ma tanto non frega niente a nessuno e questi qui fanno come gli pare e intanto a me tra un po’ mi scade anche il tempo del beneficio del dubbio: il passaggio obbligato.

Ma quando è successo che non ho più saputo cosa volevo farne della vita? Quando è stato che ho smesso di sognare e di provarci e di farcela?
Disfare, smontare, gettare tutto all’aria.
Riempire il piatto, svuotare il piatto, lavare il piatto.
Quando è che siamo diventati grandi e come mai diventare grandi non somiglia per niente a ciò che mi aspettavo. Come mai lo accetto?
Eppure, vedi? Mi son girata e me ne sono andata via ché in questa vita adulta non c’è spazio più per nulla e anche l’amore è un lusso troppo caro.

Mi son voltata e sono andata via perché l’IVA è al 21 % e io non posso più permettermi i francobolli per spedire le mie lettere d’amore.

Annunci