Stagioni.

Posted on 21 novembre 2012

11


L’autunno è ai miei piedi e non me ne faccio capace.

Mentre corro lungo il mio fiume, nella solita strada che si apre in un percorso circolare e solito, mi accorgo che, senza dar tempo agli occhi di abituarsi ai colori del giallo, marrone, arancione e rosso, l’autunno è arrivato. Ma non solo arrivato e stato, arrivato e andato, caduto ai miei piedi in foglie sparse.

Me ne accorgo ed il vento che soffia e si porta via forte e costante le foglie dagli alberi dipinge di bello l’aria e la strada.

L’autunno è ai miei piedi, sotto le suole. Fa da colonna sonora alla corsa con tutto questo crepitare di secco.

È un attimo e solo, un girare due pagine, è subito sarà nevicare d’inverno.

Aspetta Primavera, diceva quello lì!

Annunci