Cose da fare.

Posted on 2 febbraio 2013

8


Che cosa avrei dovuto fare invece di sedermi al tuo fianco?

Avrei dovuto stirare quella pila infinita di camicie che attendono da tempo immemore di essere ricollocate al loro posto, di abbandonare quella stagione di pieghe e lo scaffale della biancheria incartocciata.
Avrei dovuto ripulirmi la faccia dal trucco sciolto e dal tratto di matita nera ridotto a coagulo in un angolo dell’occhio sinistro.
Avrei dovuto tagliare e pulire le bietole, metterle a bollire e poi ripassarle in padella con cipolle e pomodori secchi.
Avrei dovuto prendere in mano quel libro e dar giustizia all’autore terminando di leggerlo.

Cosa avrei dovuto fare invece di stare a guardarti?

Avrei dovuto riprendere in mano i fili e disincagliarli dal nodo, distenderli in linee parallele e ordinate e riacconciarli in trecce di incastri nuovi e armoniosi.
Avrei dovuto gettare via le bucce delle due arance che ho mangiato a colazione, eppure mi piace l’odore, credo sia per questo che continuo a tenermele lì, accanto alla bottiglia d’acqua e alla candela sul tavolino.
Avrei dovuto alzarmi e andare a guardare me allo specchio per capire se c’è un modo di riaggiustarmi la vita riacconciandomi il viso, i capelli, i vestiti.

Cosa avrei dovuto fare invece di prendere tra le mie le tue mani?

Proprio nulla davvero, me temo.

Annunci