Sympathetic.

Posted on 5 febbraio 2014

5


Ti ho sentito sorridere dall’altro lato.

Ti sento sorridere spesso anche se la tua voce è da un po’ che non la ascolto e il tuo viso è da molto che non lo vedo.

Ti vedo sorridere nella distanza e allora, d’istinto, mi viene poi da sorridere anche a me.

E tutto questo sorridere diventa, ogni tanto proprio ridere e ridere a crepapelle tanto che lo faccio non solo nella mia testa ma anche per davvero, nello spazio, attraverso le mani. Poi, se ci penso, lo so che alla fine mi vedi anche tu, anche con tutta sta terra di mezzo.

Per un po’ non ti ho sentito affatto, nè ridere nè inveire nè urlare.

E mi sei mancato ma non me ne sono accorta: ho fatto come se non ci fosse mai stata la tua bocca atteggiata in emozioni dall’altro lato. Per un po’ davvero direi che non ci sei stato.

Oggi, invece, di nuovo, ti ho sentito sorridere dall’altro lato e tutta ho preso a sorridere anch’io.

Annunci