Browsing All Posts filed under »Non prosa«

Luglio, spiccherà il volo.

agosto 1, 2015

1

Di te non ricordo più nulla Tranne gli sguardi che non ci siamo incrociati. Sento l’odore che non ho mai provato, ricordo un sapore che neppure ho assaggiato. Non ho traccia alcuna delle cose dette: infinite parole scambiate nel tempo. Eppure mi manca tutto, tutto quel che ho scordato nei minuti e nel vivere. Mi […]

¿Duermes?

gennaio 16, 2015

0

Es que ahora duermes y me gustaría encontrarte despierto y así poder, despiertos tú y yo, encontrarnos en vela en una lejanía de tiempo y espacio infinitos.   Pero en el infinito, encontrarnos. Y al cruzarnos, caminantes aislados, dudar un segundo y, de intuición, bloquear nuestro camino para, capaces de armonía, mover al compás la […]

E te la compongo adesso scrivendo un po’ come viene.

dicembre 28, 2014

0

Ti lascio le braccia, le spalle e i ginocchi. Ti lascio lo sguardo ignorato e le parole taciute. Ti lascio tutte le mie imperfezioni, i difetti, quei gesti imprecisi, di scatto, e sciatti che mi contraddistinguono i passi e l’essere. Ti lascio il detto ed il sottinteso, il promesso e mai mantenuto, così come tutti […]

T si legge “te” in questa poesia.

dicembre 23, 2014

6

“T” se titula el libro del que hablas. T como Todas las palabras que no me ha dado Tiempo a decirTe. T como el Té al limón, T como entre Todos Te elegí a Ti para que me abrazaras un raTo, para abrazarTe fuerTe. T como el Temor que he senTido diciendoTe Temblorosa que TiTubeo […]

All yours

settembre 29, 2014

1

Quel che ho capito è l’immobile, allora mi siedo a guardarti da lontano. Il braccio allungato, lo ritraggo, la mano aperta, la serro a pugno chiuso e tutte le parole che volevo costruire, suono a suono incatenate, me le ingoio a forza e le rispingo giù, giù, in fondo a quel punto dove manco più […]

Fratturati.

maggio 15, 2014

1

Rotocontento, il cuore un po’ spaccato e sorridente. Che se non ci fosse freddo, quanto scalda questo sole. E che se non fosse maggio, che meraviglioso inverno.   Rotocontento, il miglior hamburger e il pane che si sfascia. Gli scampi di mio padre sulle linguine scotte. Il 110 e lode e nessun complimento.   Rotocontento, […]

Tutti i santi giorni.

maggio 7, 2014

32

C’è un amore che travalica se stesso, che vive della carne e della sveglia quotidiana e si sveglia 16 volte nel letto ogni mattina per colpa di una sveglia che, invece di esser fermata, si sposta sempre di altri dieci minuti, ancora, ti prego, dieci minuti soltanto e poi faccio il caffè.   C’è un […]