Di bere e respirare.

marzo 25, 2015

5

Allora, proviamoci. Mettere insieme due o tre parole mi pare la cosa più complicata del mondo, in questo momento. Pensare, invece, che prima mi veniva giù bene: suoni e lettere a cascata, scroscio d’acqua, naturale naturale come mettere ossigeno nei polmoni, sale nell’acqua che bolle subito prima di affogarci la pasta, zucchero nel caffè. Adesso, […]

29.

gennaio 30, 2015

21

Ventinove, casa nuova. Ventinove, vita nuova. Ventinove, città nuova. Serenità e quiete in questo giorno di lavoro, arrivi, cucine e, finalmente dopo tanti anni, festeggiamenti. E allora distraiamoci, va’, godiamocela ‘sta candelina in più e l’ultimo anno nella ventina. Abbandono l’urgenza, almeno per qualche ora, di decidere che direzione prendere; abbandono i timori legati al […]

¿Duermes?

gennaio 16, 2015

0

Es que ahora duermes y me gustaría encontrarte despierto y así poder, despiertos tú y yo, encontrarnos en vela en una lejanía de tiempo y espacio infinitos.   Pero en el infinito, encontrarnos. Y al cruzarnos, caminantes aislados, dudar un segundo y, de intuición, bloquear nuestro camino para, capaces de armonía, mover al compás la […]

Posted in: Non prosa

E te la compongo adesso scrivendo un po’ come viene.

dicembre 28, 2014

0

Ti lascio le braccia, le spalle e i ginocchi. Ti lascio lo sguardo ignorato e le parole taciute. Ti lascio tutte le mie imperfezioni, i difetti, quei gesti imprecisi, di scatto, e sciatti che mi contraddistinguono i passi e l’essere. Ti lascio il detto ed il sottinteso, il promesso e mai mantenuto, così come tutti […]

Posted in: Non prosa

T si legge “te” in questa poesia.

dicembre 23, 2014

6

“T” se titula el libro del que hablas. T como Todas las palabras que no me ha dado Tiempo a decirTe. T como el Té al limón, T como entre Todos Te elegí a Ti para que me abrazaras un raTo, para abrazarTe fuerTe. T como el Temor que he senTido diciendoTe Temblorosa que TiTubeo […]

Posted in: Non prosa

Nuvole.

dicembre 10, 2014

2

Quando entro in questa strada mi viene in mente Napoli. Più di tutto e così lontano dal mare, se facciamo una curva e io vedo strisce di metallo grige al bordo della strada, mi viene in mente Napoli e la Tangenziale e mi aspetto, d’un tratto, di vedere i caselli di uscita verso Cuma, o […]

“E più la cerchi più la poesia se ne fotte”

novembre 24, 2014

7

C’ho una specie di paralisi della bellezza. Poche righe lette mi rendono muta, sporadici gesti gentili porti al mondo mi rendono sterile, scarse parole emesse mi rendono sorda. Diottrie deboli. C’ho lo spirito impermeabile e se prima aprivo bocca, occhi e orecchie per ingoiare il bello e nuovo, per imparare sempre e costantemente di tutto, adesso […]